Hai bisogno di aiuto per la tua maculopatia o quella di un tuo caro? Chiama SOS Macula al numero 3755378678.

E’ finalmente attivo SOS Macula, un nuovo servizio dedicato ai pazienti affetti da maculopatie promosso da Comitato Macula, prima e unica Associazione italiana nata per dare voce ai pazienti affetti da maculopatie o retinopatie, con il contributo non condizionato di Bayer e Credem.

 

Il servizio, fruibile da tutto il territorio nazionale, si pone l’obiettivo di ascoltare le esigenze dei pazienti e loro familiari, per aiutarli a trovare la soluzione più idonea alla loro problematica.

 

È possibile accedere al servizio, telefonando al numero 3755378678 dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 14.00, o scrivendo all’indirizzo info@comitatomacula.it. In base al numero di richieste pervenute, l’Associazione valuterà la possibilità di estendere la fascia oraria disponibile.

 

Cos’è SOS Macula

“SOS Macula vuole essere un punto d’incontro dove è possibile avere informazioni sulla patologia, sulla prevenzione e sul percorso terapeutico – afferma Massimo Ligustro, Presidente di Comitato MaculaMa anche ricevere consulenza circa problemi operativi, legislativi ed assistenziali, sia per quanto riguarda la vita quotidiana, che il mondo del lavoro”.

 

Il servizio vuole anche guidare e orientare il paziente nella scelta dei Centri e dei medici specializzati in malattie della retina sul territorio nazionale, affinché possa avere un trattamento idoneo alla propria problematica e possa essere seguito in modo continuativo. I pazienti maculopatici, infatti, sono generalmente sottoposti a terapie (iniezioni intravitreali), che prevedono una periodicità definita e non devono essere interrotte, pena la perdita dei benefici che queste ultime avevano portato.

 

Cosa fa SOS Macula

L’operatrice dedicata a SOS Macula, si prenderà cura in modo proattivo dei propri interlocutori, facendo una cernita delle diverse esigenze dei pazienti, offrendo un supporto consulenziale concreto. Per tutto ciò che concerne gli aspetti clinici, si interfaccerà con una rete di oculisti di riferimento esperti in maculopatie. “Sarà proprio questo tipo di analisi svolta nel tempo – conclude Massimo Ligustro – che permetterà di identificare le necessità più ricorrenti espresse dai pazienti nelle diverse Regioni, per poter intervenire in modo sempre più efficace e opportuno”.

 

 

Sei un paziente con maculopatia, un familiare o un caregiver e vuoi far sentire anche tu la tua voce? Vuoi vedere riconosciuti i tuoi diritti a ricevere una diagnosi in tempi certi e le cure migliori disponibili? Vuoi contribuire a promuovere la conoscenza e la ricerca in questo settore dell’oculistica? Unisciti al Comitato Macula, la prima Associazione senza fini di lucro costituita per dare voce ai pazienti con maculopatia.

Quali sono le paure e le speranze per il futuro dei pazienti affetti da maculopatia? Roberta ci confida le sue.

Convivere con una maculopatia comporta necessità specifiche e limitazioni quotidiane. Ma grazie a un buon rapporto medico-paziente tutto può diventare meno complicato. Parola a Marina.

Ascoltiamo cosa significa in concreto sottoporsi alle iniezioni intravitreali, e perché è importante farlo, dalla voce di Stefano, un paziente di 58 anni.